Storia

La fondazione del Museo del lago risale al lontano 1966, quando un giovane e zelante insegnante, Luigi Bertamè, appassionato di cultura locale e interessato agli aspetti naturalistici ed antropici del lago, incomincia a raccogliere ed archiviare materiale e reperti inerenti le tradizioni, gli usi e i costumi.

Da semplice raccolta di oggetti, attrezzi ed utensili, ormai in disuso, testimonianze della vita passata di Garda, nel corso degli anni si è arricchito di altri reperti di particolare interesse storico-culturale, necessitando sempre più di nuovo spazio per il deposito: da un primo armadione della Scuola elementare Floreste Malfer passa così ad occupare un’intera aula della scuola, poi per parecchi anni giace nel seminterrato del Condominio Eurogarda (dove trovano allocazione numerose imbarcazioni lacustri anche di notevoli dimensioni ed alcuni carri agricoli), per poi approdare nel 2002 nell’ex-cinema parrocchiale di Via San Francesco d’Assisi, fino al nuovo e moderno allestimento avviato nel 2010 ed aperto al pubblico nel Palazzetto delle esposizioni nel cortile del Municipio.

Nel settembre del ’66 un articolo apparso sul Corriere del Garda e recante la firma del Bertamè anticipa l’allestimento di un “Museo del lago”, ma la raccolta si costituisce dapprima come attività scolastica, sotto la prima denominazione di “Mostra didattica permanente del folclore di Garda”, poi allargata a “ Mostra didattica permanente del folclore del lago” e poi a “Civica raccolta”, dando così riconoscimento al carattere popolare dell’iniziativa. Si passa, successivamente, al “Museo del lago di Garda” nel 1981, anno in cui una deliberazione del Consiglio Comunale sancisce e formalizza l’istituzione amministrativa del museo.

È solo a partire dal 2009, però, che si concretizza la possibilità di allestire un’esposizione fruibile al pubblico, grazie ad un cospicuo contributo della Fondazione Cariverona, integrato dal Comune di Garda, e da una convenzione firmata con l’associazione CTG di Verona per la responsabilità della gestione.

Il 7 maggio 2011 il “Museo del lago di Garda” viene ufficialmente inaugurato ed aperto al pubblico presso il Palazzetto delle Esposizioni adiacente il Municipio di Garda, curato dall’Associazione CTG/El Vissinel con sede a Pastrengo.

———————————————————————————————————
Garda, un paese talmente bello da ispirare leggende, abitato già in epoca preistorica. Ma è nel periodo medievale che, grazie all’inespugnabile fortezza chiamata Rocca, la cittadina acquistò importanza. Per conoscere meglio la storia di Garda, clicca qui sotto:

La Rocca

La Baia delle Sirene

La Chiesa di San Pietro Sotto la Rocca

I commenti sono chiusi